AddThis per BlogEngine.NET

Estensione addthis per blogengine.net

Uno degli aspetti fondamentali da affrontare quando si scrivono contenuti per il web è la loro diffusione in maniera capillare.
Dopotutto scrivere dei contenuti e non sponsorizzarli (e quindi non farli leggere au un pubblico vasto) è come non averli scritti.

Uno dei componenti principali per la diffusione dei propri contenuti e quello di pubblicizzarli e distribuirli attraverso i Social Networks più famosi al quali è necessario iscriversi (chi non lo è?).
Le modalità di diffusione in questo ambito sono essenzialmente 2:

  • Diffusione diretta inserendo noi stessi un link, o un rimando, al contenuto interessato
  • Diffusione indiretta facendo in modo che i lettori siano invogliati, o facilitati, a diffondere il contenuto che stanno leggendo

 

In questa ottica di diffusione viene in aiuto il servizio AddThis il quale permette di inserire le principali funzioni di share dei più importanti social networks in circolazione (Facebook, twitter, StumbleUpon, Buzz, etc) all’interno della propria pagina e quindi permettere al lettore, con un semplice click, di diffondere sui canali che usa quotidianamente i nostri contenuti … ovviamente devono essere sempre interessanti!

Quando si parla di blog però questa necessità si estende a tutti i post e le relative pagine.
Per chi usa la piattaforma BlogEngine.NET il sito Mbaldinger mette a disposizione una versione scritta in NET per il servizio AddThis che può essere facilmente integrata tra le estensioni. I passi da compiere sono semplice:

  • Visitare la seguente pagina e scaricare AddThis v4.
  • Decomprimere l’archivio .zip e copiare il file .cs e la cartella delle immagini \BookmarkButton nella sottodirectory “App_code/Extensions” del nostro blog
  • Aprire il Pannello di Controllo del del blog (inizialmente potrebbe dare un errore 404)
  • Entrare nella gestione delle Estensioni e accedere alle impostazioni della nuova Estensione (dovrebbe trovarsi in cima alla lista)
  • Abilitare o disabilitare i pulsanti delle estensioni desiderate (nel nostro caso facebook, Twitter e StumbleUpon)
  • Se siete interessati alle statistiche eseguire la tregistrazione al sito AddThis che permette di tenere traccia degli accessi
  • Fare attensione che ogni impostazione dei singoli pulsanti vanno salvate indipendentemente
  • Verificare che i pulsanti scelti compaiano in cima ad ogni post del proprio blog

 

In questo modo avremo configurato un utile strumento ai fine della distribuzione capillare dei nostri contenuti.

Daniele Ferlahttps://www.desdinova.it
Aiuto aziende e professionisti che hanno bisogno di sviluppare in modo creativo, alternativo ed efficace la loro identità digitale e che desiderano ottenere visibilità e risultati concreti attraverso lo sviluppo di strumenti online dall'elevata innovazione e personalizzazione.
Aiuto aziende e professionisti che hanno bisogno di sviluppare in modo creativo, alternativo ed efficace la loro identità digitale e che desiderano ottenere visibilità e risultati concreti attraverso lo sviluppo di strumenti online dall'elevata innovazione e personalizzazione.

Must Read

Configuratore 3D Online: Modalità di generazione della richiesta di personalizzazione

Nello sviluppo di un configuratore 3D una delle questioni più importanti da valutare e l'ultima parte del flusso di configurazione. Sembrerà strano...

Alternativa gratuita a ExQuilla for Microsoft Exchange per Thunderbird: DevMail

Per chi utilizza account Microsoft Exchange (di fatto indirizzi di posta su Microsoft 360) configurati su Mozilla Thunderbird attraverso l'add-on ExQuilla, in questi giorni avrà ricevuto sicuramente un avviso di scadenza della licenza, seppur fino ad ora gratuito.

Uno sguardo al 3D realtime oggi

Sono i numeri a parlare di un aumento di richieste professionali in ambito 3D realtime per sviluppi web. Negli ultimi due anni infatti la richiesta è aumentata del 600% rispetto alle richieste nell'ambito della pura modellazione 3D (quella eseguita tramite software come 3DS, Maya, etc). E' una richiesta destinata a cresce ancora e che prevede anche un salario più alto di circa il 20%.