Annunci Google Adwords e geolocalizzazione

Qualche giorno addietro stavo effettuando una ricerca per uno studio su Google ADWords che sto conducendo e mi sono imbattuto in un fatto alquanto strano a cui non avevo mai badato prima, forse troppo ingenuamente.

In sostanza, se ricerco “web design” in Google, tendenzialmente mi verranno visualizzati tutti gli annunci che hanno come parola chiave esattamente quello che sto cercando e per la quale i proprietari pagano. Fin qui tutto regolare.
C’è però da aggiungere che gli annunci ADWords possono essere impostati in modo più approfondito affinchè si raggiunga un target geografico specifico, per esempio la provincia di Bergamo nella quale risiedo.
Dopo aver analizzato i siti proposti dagli annunci, ho riscontrato che le società/aziende alle quali si riferivano erano collocate stranamente in provincia di Varese. A quel punto ho ristretto forzatamente la ricerca inserendo “web design bergamo” ottenendo dei risultati più congrui e consoni alla mia zona geografica.

In buona sostanza, per identificare la nostra posizione e proporci quindi annunci pertinenti, Google utilizza l’IP che il provider della nostra connessione ad Internet ci rilascia. Questo IP non è detto che venga identificato nella provincia in cui risediamo perchè i server possono trovarsi fisicamente altrove (molto probabilmente, aggiungerei).
In fondo al post trovate un servizio web per identificare la posizione del vostro IP.

Questa situazione anomala, dovuta di fatto alla infrastruttura della rete italiana, ci deve essere da monito mentre realizziamo i nostri annunci ADWords in quanto se creiamo l’annuncio “web design” geolocalizzato nella provincia di Bergamo io, che risiedo fisicamente li, non lo vedrò ma visualizzerò l’ipotetico “web design” geolocalizzato in zona Varese … che fondamentalmente non mi interessa!

A questo bel pasticcio, dovuto ai provider italiani, non ho trovato alcuna soluzione adeguata se non quella di creare annunci specifici utilizzando anche la keyword della provincia interessata (o la zona geografica) direttamente nell’annuncio, per esempio “web design bergamo” geolocalizzato in tutta Italia.

Inoltre c’è da notare una questione importante, forse la più importante, perchè riguarda le nostre tasche e prendo esempio dal caso capitatomi.
Nel ricercare “web design” ho visualizzato e cliccato annunci di Varese che non mi interessavano facendo pagare il mio click al proprietario dell’annuncio il quale si è ritrovato un potenziale cliente che se ne è andato subito dopo senza generare alcuna conversione.
In buona sostanza, ad oggi, probabilmente conviene NON geolocalizzare i propri annunci perchè potrebbero essere visti, e cliccati, da persone che non sono minimamente interessate perchè geograficamente non pertinenti (sopratutto se abbiamo un business locale, per esempio un negozio).

Pensateci … magari ora avete capito perchè i vostri annunci sono cliccati, vi fanno spendere, ma non generano conversioni.
Voi trovate altre soluzioni?
Come gestite la geolocalizzazione dei vostri annunci?

PS: Per identificare la posizione geografica del vostro IP potete utilizzare questo servizio (dovete attendere qualche secondo prima che ritorni un risultato).

Daniele Ferlahttps://www.desdinova.it
Aiuto aziende e professionisti che hanno bisogno di sviluppare in modo creativo, alternativo ed efficace la loro identità digitale e che desiderano ottenere visibilità e risultati concreti attraverso lo sviluppo di strumenti online dall'elevata innovazione e personalizzazione.
Aiuto aziende e professionisti che hanno bisogno di sviluppare in modo creativo, alternativo ed efficace la loro identità digitale e che desiderano ottenere visibilità e risultati concreti attraverso lo sviluppo di strumenti online dall'elevata innovazione e personalizzazione.

Must Read

Configuratore 3D Online: Modalità di generazione della richiesta di personalizzazione

Nello sviluppo di un configuratore 3D una delle questioni più importanti da valutare e l'ultima parte del flusso di configurazione. Sembrerà strano...

Alternativa gratuita a ExQuilla for Microsoft Exchange per Thunderbird: DevMail

Per chi utilizza account Microsoft Exchange (di fatto indirizzi di posta su Microsoft 360) configurati su Mozilla Thunderbird attraverso l'add-on ExQuilla, in questi giorni avrà ricevuto sicuramente un avviso di scadenza della licenza, seppur fino ad ora gratuito.

Uno sguardo al 3D realtime oggi

Sono i numeri a parlare di un aumento di richieste professionali in ambito 3D realtime per sviluppi web. Negli ultimi due anni infatti la richiesta è aumentata del 600% rispetto alle richieste nell'ambito della pura modellazione 3D (quella eseguita tramite software come 3DS, Maya, etc). E' una richiesta destinata a cresce ancora e che prevede anche un salario più alto di circa il 20%.