Google ignora il meta tag keywords

Probabilmente è una notizia che tutti sanno ma è sempre interessante riproporla sopratutto per tutti coloro che iniziano a fare SEO e a lottare per la SERP.
La prima pagina da studiare è sicuramente questa dove viene riportata la lista di tutti i meta tag riconosciuti dal bot di Google.

Notate qualcosa?

Nella lista non compare il meta tag “keywords”, che anche questo articolo conferma definitivamente.
Una volta per tutte finalmente sappiamo che il tag keywords non viene utilizzato da Google per indicizzare le pagine del nostro sito o del blog e possiamo farne decisamente a meno!

Come conferma suggeriamo di seguire questo video (sottotitolato in inglese) dove Matt Cutts, del Search Quality Team di Google, lo chiarisce definitivamente.
[youtube:jK7IPbnmvVU]

Daniele Ferlahttps://www.desdinova.it
Aiuto aziende e professionisti che hanno bisogno di sviluppare in modo creativo, alternativo ed efficace la loro identità digitale e che desiderano ottenere visibilità e risultati concreti attraverso lo sviluppo di strumenti online dall'elevata innovazione e personalizzazione.
Aiuto aziende e professionisti che hanno bisogno di sviluppare in modo creativo, alternativo ed efficace la loro identità digitale e che desiderano ottenere visibilità e risultati concreti attraverso lo sviluppo di strumenti online dall'elevata innovazione e personalizzazione.

Must Read

Configuratore 3D Online: Modalità di generazione della richiesta di personalizzazione

Nello sviluppo di un configuratore 3D una delle questioni più importanti da valutare e l'ultima parte del flusso di configurazione. Sembrerà strano...

Alternativa gratuita a ExQuilla for Microsoft Exchange per Thunderbird: DevMail

Per chi utilizza account Microsoft Exchange (di fatto indirizzi di posta su Microsoft 360) configurati su Mozilla Thunderbird attraverso l'add-on ExQuilla, in questi giorni avrà ricevuto sicuramente un avviso di scadenza della licenza, seppur fino ad ora gratuito.

Uno sguardo al 3D realtime oggi

Sono i numeri a parlare di un aumento di richieste professionali in ambito 3D realtime per sviluppi web. Negli ultimi due anni infatti la richiesta è aumentata del 600% rispetto alle richieste nell'ambito della pura modellazione 3D (quella eseguita tramite software come 3DS, Maya, etc). E' una richiesta destinata a cresce ancora e che prevede anche un salario più alto di circa il 20%.