Esempio dei costi di una campagna annunci Google ADWords

Nel fine settimana ho avuto modo di ragionare con calcolatrice alla mano su alcuni dati di Google ADWords.
E’ questa l’occasione per trarre specifiche considerazioni a riguardo e condividerle in questo post. Potrebbe essere utile per la vostra prossima campagna annunci o magari per aiutare i novizi a districarsi nel complicato mondo delle inserzioni a pagamento.

Detto questo vorrei iniziare con alcune definizioni basate su un esempio pratico (che potrebbe essere simile alla vostra situazione) per poi procedere al calcolo finale del ROI (Return of Investiment) e riportare le conclusioni. Vorrei precisare che quanto riportato è la procedura più lineare e semplice per il calcolo dei costi e del risultato della campagna e non vengono presi in considerazione altri fattori importanti (come per esempio la Percentuale di Rimbalzo della propria pagina, oppure la molteplicità delle campagne attive).

MARGINALITA’:
Supponete di essere una società web (uso questo argomento in quanto mi riguarda) che vuole iniziare a fare annunci su Google ADWords e di avere una marginalità sul prodotto che vendete (potrebbero essere i siti web per esempio) pari al 25%. Significa che se vendete a 1000€, in base al vostro costo orario, il guadagno effettivo è di 250€.

TASSO DI CONVERSIONE:
Stabilito questo volete quindi iniziare la campagna che sperate possa aiutarvi a incentivare la richiesta di preventivi dal vostro sito, attraverso una landing page con un tasso di conversione del 3%, cioè una landing page molto buona (in base alle statistiche); significa che su 100 persone che leggono la vostra offerta (ovvero cliccano sull’annuncio), 3 eseguono la Call To Action che avete definito (in questo caso vi richiedono il preventivo compilando un form apposito).

COSTO PER CLICK:
In base alle keywords scelte e al vostro annuncio supponiamo che il costo per click (CPC) sia circa, ed in media, di 0.75€ (perché siete molto settoriali e sopratutto puntate ad un business geografico nella vostra regione/provincia).

POTENZIALITA’:
Supponente di avere un potere del 20% per ogni preventivo inviato il che significa che su 10 preventivi, 2 vengono accettati e trasformati in progetti renumerativi. A dire la verità 20% è un valore molto alto e dipendente dalla notorietà, dal business e dal prodotto ma usiamolo a titolo di esempio.

BUDGET MASSIMO MENSILE:
Supponete di avere un budget mensile per la campagna pubblicitaria di circa 150€

CAMPAGNA:

Click annuncio : 150€ / 0.75€ = 200

Richieste preventivo : 3% di 200 = 6

Preventivi concretizzati : 20% di 6 = 1

ROI : [(250*1)-150]/[250*1] * 100 = 40%


CONCLUSIONI:

Come si può benissimo notare dal ROI al 40% (è stato calcolato con la sua formula base, non attraverso una sua derivata) la campagna annunci è stata positiva, infatti a fronte di una spesa di 150€ è stato realizzato grazie ad essa un nuovo sito web che porta un guadagno effettivo di 100€ (calcolato come 250€ di guadagno sul sito sottratto 150€ di budget mensile)

E chiaro però come la vera potenzialità di una campagna annunci non sta nel budget che si utilizza per realizzarla ma nel tasso di conversione della propria landing page. Questo è ottenibile unicamente con una lunga serie di test (se possibile con la tecnica A/B), tanta analisi dei dati e tanta pazienza!
Il monito è quindi quello di non sprecare soldi se la propria pagina di destinazione non converte ma piuttosto di spendere quei soldi per realizzare una pagina più performante e dedicarsi successivamente alla campagna annunci a pagamento.

Avete provato ad usare le formule di questo post per calcolare la vostra campagna annunci?

Daniele Ferlahttps://www.desdinova.it
Aiuto aziende e professionisti che hanno bisogno di sviluppare in modo creativo, alternativo ed efficace la loro identità digitale e che desiderano ottenere visibilità e risultati concreti attraverso lo sviluppo di strumenti online dall'elevata innovazione e personalizzazione.
Aiuto aziende e professionisti che hanno bisogno di sviluppare in modo creativo, alternativo ed efficace la loro identità digitale e che desiderano ottenere visibilità e risultati concreti attraverso lo sviluppo di strumenti online dall'elevata innovazione e personalizzazione.

Must Read

Configuratore 3D Online: Modalità di generazione della richiesta di personalizzazione

Nello sviluppo di un configuratore 3D una delle questioni più importanti da valutare e l'ultima parte del flusso di configurazione. Sembrerà strano...

Alternativa gratuita a ExQuilla for Microsoft Exchange per Thunderbird: DevMail

Per chi utilizza account Microsoft Exchange (di fatto indirizzi di posta su Microsoft 360) configurati su Mozilla Thunderbird attraverso l'add-on ExQuilla, in questi giorni avrà ricevuto sicuramente un avviso di scadenza della licenza, seppur fino ad ora gratuito.

Uno sguardo al 3D realtime oggi

Sono i numeri a parlare di un aumento di richieste professionali in ambito 3D realtime per sviluppi web. Negli ultimi due anni infatti la richiesta è aumentata del 600% rispetto alle richieste nell'ambito della pura modellazione 3D (quella eseguita tramite software come 3DS, Maya, etc). E' una richiesta destinata a cresce ancora e che prevede anche un salario più alto di circa il 20%.