Spostare o trasferire un blog su un altro e nuovo dominio stando attenti alle problematiche SEO

La problematica

Recentemente ho avuto la necessità di spostare il blog che state leggendo su un nuovo dominio (quello attuale appunto).

Le piattaforme di blog oggigiorno sono abbastanza solide e compatte (nel mio caso BlogEngine.Net versione 1.6, anche se è stata rilasciata la 2.0 qualche giorno fa).
Spostare in blocco i files quindi è abbastanza facile e serve semplicemente copiare (magari tramite FTP) i file dal vecchio dominio (nel mio caso era unsottodominio http://blog.desdinova.it) su quello nuovo (questo www.ilfondodelweb.it).
La copia e il test di funzionamento sono stati del tutto indolore e avrei potuto fermarmi li. Ma…

Pagina 404 e SEO

Il problema però è che in giro per la rete ci sono molti link che rimandano alle pagine interne del blog (quelle dei singoli post) e con la nuova configurazione questi link si sarebbero inesorabilmente trasformati in una “bellissima” pagina 404 quindi perdendo il riferimento e il potenziale lettore interessato. Inoltre in giro per i motori di ricerca ci sarebbe stato lo stesso problema aggiungendo il fatto che i nuovi post del nuovo dominio sarebbero risultati dei contenuti duplicati con inesorabili problemi di SEO ed indicizzazione.

Spostamento in corso,attenzione

La soluzione

La soluzione a tutto questo sta nel Redirect Permanente 301. Si tratta semplicemente di una direttiva del protocollo HTTP che permette di dire che la pagina cui ci si sta riferendo è stata spostata in modo permanente in un’altra posizione sul web. Impostando tale direttiva quindi si può realizzare una corrispondenza 1 a 1 tra i post del vecchio dominio e quelli del nuovo.

In questo modo la pagina :
http://blog.desdinova.it/post/In-Italia-e-vietato-fare-Direct-Marketing-via-mail.aspx
punterà con un Redirect 301 permanente direttamente a :
http://www.ilfondodelweb.it/post/In-Italia-e-vietato-fare-Direct-Marketing-via-mail.aspx

Così facendo abbiamo ottenuto due risultati :

  • Il visitatore che punta al vecchio dominio non noterà minimamente lo spostamento e potrà leggersi comunque il post
  • Il motore di ricerca capirà che si tratta della vecchia pagina spostata e non la considererà come contenuto duplicato e nel giro di poco tempo provvederà a cancellare i vecchi riferimenti

 

In pratica (NET)

Se sviluppate con Microsoft Framework .NET 4.0 (come nel mio caso) in termini pratici è necessario eseguire un Response.RedirectPermanent(…) nella funzione Application_BeginRequest(…) del Global.asax, che punta al nuovo dominio ed il gioco è fatto. Attenzione a non usare la funzione Response.redirect che esegue un riferimento 302 e non 301.

Conclusioni

Spostare una piattaforma di blog è semplicissimo ma per preservare i links e il posizionamento dei propri post sul motore di ricerca richiede uno sforzo in più ma oggigiorno indispensabile.

Fate attenzione!

PS: Un grazie doveroso a Oscar per avermi indicato la funzione Response.RedirectPermanent inclusa recentemente nel Framework .NET 4.0

 

Daniele Ferlahttps://www.desdinova.it
Aiuto aziende e professionisti che hanno bisogno di sviluppare in modo creativo, alternativo ed efficace la loro identità digitale e che desiderano ottenere visibilità e risultati concreti attraverso lo sviluppo di strumenti online dall'elevata innovazione e personalizzazione.
Aiuto aziende e professionisti che hanno bisogno di sviluppare in modo creativo, alternativo ed efficace la loro identità digitale e che desiderano ottenere visibilità e risultati concreti attraverso lo sviluppo di strumenti online dall'elevata innovazione e personalizzazione.

Must Read

Configuratore 3D Online: Modalità di generazione della richiesta di personalizzazione

Nello sviluppo di un configuratore 3D una delle questioni più importanti da valutare e l'ultima parte del flusso di configurazione. Sembrerà strano...

Alternativa gratuita a ExQuilla for Microsoft Exchange per Thunderbird: DevMail

Per chi utilizza account Microsoft Exchange (di fatto indirizzi di posta su Microsoft 360) configurati su Mozilla Thunderbird attraverso l'add-on ExQuilla, in questi giorni avrà ricevuto sicuramente un avviso di scadenza della licenza, seppur fino ad ora gratuito.

Uno sguardo al 3D realtime oggi

Sono i numeri a parlare di un aumento di richieste professionali in ambito 3D realtime per sviluppi web. Negli ultimi due anni infatti la richiesta è aumentata del 600% rispetto alle richieste nell'ambito della pura modellazione 3D (quella eseguita tramite software come 3DS, Maya, etc). E' una richiesta destinata a cresce ancora e che prevede anche un salario più alto di circa il 20%.